lunedì 2 luglio 2007

LA DISFIDA DELLA TETTA

Posto che la gravità è il peggior nemico naturale della donna.

Postulato che la ghiandola mammaria femminile è l'organo umano più simile a Mr. Fantastic dei Fantastici 4.

Verificato il cavillo legale per cui non risulta che l'articolo sia assoggettato a data di scadenza.

Constatato che per le donne non esiste una pillolina blu in grado di rassodare ciò che il tempo ha reso moscio(anche questo vantaggio hanno, i signori maschi!).

Veniamo al sondaggio d'opinione che sconvolgerà il mercato dell'intimo:
Conserva meglio il wonder-bra o il wonder-breast?

Per essere più chiari:
Meglio strizzarle in una gabbia di raso e fiocchetti, o lasciarle libere e belle come natura crea?!

PS: Ho appena scoperto che il Wonder Breast esiste veramente!!!
http://www.oliviero.it/articolo.php?codice=6303

33 commenti:

Paul The Wine Guy ha detto...

Perchè, perchè quello con l'utilità pari a zero di 365albe non mi ha mai detto di un blog si'bbello? Perchè? Perchè devo augurargli ancora un incontro con la vigilessa?

Cate ha detto...

Povera donna*, perchè augurarle un guaio simile!?
So da fonti certe che un nuovo incontro con il neo peso massimo di cui sopra potrebbe esserle letale!
;)

*per saperne di più:
http://365albe.blogspot.com/2007/06/io-ti-capisco-ma-questo-non-mi.html

S.B. ha detto...

Dopo la vigilessa non temo nemmeno Tyson !! :-D

Comunque io sono per la tetta nature tutta la vita !!!

Cate ha detto...

Anche a novant'anni, quando la ghiandola mammaria è ormai più vicina al ginocchio che al cuore?!

Sicuro di avere uno stomaco così forte?
;P

gattarandagia ha detto...

wonderbra.

e quando finisce l' effetto, silicone.

nulla di più deprimente di una tetta che si guarda le scarpe.

Cate ha detto...

Insomma...
Spendere e spandere pur di nascondere.
Un must per qualsiasi età.
:-/

squitto ha detto...

Sarebbe bello poter lasciarle libere, perché le gabbie, pur se dorate, e di fiocchetti e raso, sempre gabbie sono. Ma...
se è vero che dentro le gabbie gli uccellini cantano e cinguettano e, così facendo, sollevano animi e umori, appena li lasci liberi ...flop! cadono a terra, incapaci ormai di volare e persino di vivere, povere creature.
Quindi: o la botte piena o la moglie ubriaca.
(Il neurone stasera ha perso la pillola blu. Non la trova. Se non la recupera entro domani lo diamo per perso definitivamente)

Cate ha detto...

Magari, per farlo riprendere, visto che a questo punto abbiamo capito che è masculo, lo puoi mettere nella gabbia infiocchettata, insieme ai passerotti canterini.

Il mio, invece, al momento è in ebollizione, perchè domani, cioè oggi, mi aspetta un esame.
:O

gattarandagia ha detto...

'aspita!

spero di essere in tempo per augurarti in bocca al lupo, o quel che si dice ad architettura ;-)

Marcello ha detto...

Ma la disquisizione sulla tetta ha qualche legame con l'esame?!!? Ehi, ma come sei andata a sostenerlo?? Comunque io direi che è meglio al naturale finché si può, poi vai di wonder bra ^__^
A quando la disfida su perizoma o slip? Ehm.. :D

Galloz ha detto...

Non è cosi "grave" se.. ,qualcuno ti sorreggerà, magari il buon wonder-bros.
Gallozzzz in un inutile delirio.

Cate ha detto...

@Gattarandagia:
Niente in bocca al lupo, solo opere di bene, da queste parti(scherzo, ma ho sempre sognato di dirlo).
Ho preso ventotto, non so neanche io come.
;)

@marcello:
Proprio la parola giusta: "sostenerlo"!
Sto pigiando a caso sulla tastiera... Ubriaca di stanchezza.
Comunque ero molto succinta, da bollino giallo(Chiquita, che avevi capito!).
Il perizoma fa troppo cafone, e la mutanda è retrò... io preferisco la brasiliana.
:D

@galloz:
Super Mario bros, allora, già che ci siamo.
Che l'idraulico lo sanno tutti che è un buon partito.
Basta autocompatimenti...
Essendo questo un blog inequivocabilmente inutile, ogni commento delirante diventa necessario e indispensabile alla conservazione dello status quo.
:)

lacolf ha detto...

Brava per l'esame!

Quanto alle tette che inesorabilmente scendono, pare che ingabbiarle riduca i danni... mah...

Cate ha detto...

Grazie!
;))

Era proprio questo che volevo sapere.
Se sia più nobile nella mente soffrire le minacce e i dardi dell'iniqua elastina o porvi rimedio preventivo impacchettando il tutto fino a data da destinarsi.

Io invece ho come l'impressione che un seno compresso si dimentichi, col tempo, di avere forma e vita proprie.

Alessandro ha detto...

Questo sarebbe un vantaggio dei signori maschi?
A me ne viene in mente uno, quello di pisciare in piedi, per il resto non so...
Per la domanda non ho risposta.

Cate ha detto...

Perchè?
Pensi che nei bagni pubblici noi signore ci sediamo?!
Volere è potere, in questo caso!
:)

Tzugumi ha detto...

Bella domanda...ma si, libere, libere di fluttuare nell'aria, libere di sfidare la forza di gravità, libere di essere accarezzate...libere di rotolare per terra alle caviglie!!!
PS: non ci fare caso, demenza senile ;)

Alessandro ha detto...

Avevo immaginato una via di mezzo...
Buona giornata

Cate ha detto...

@Tzugumi:
In caso di manifestazione contemporanea e ripetuta di tutti i suddetti sintomi, sconsiglio vivamente la pratica del bungee jumping.
:O

@Alessandro:
Una si e una no?
Rivoluzioneremmo davvero il comune senso estetico!

Buona giornata anche a te!

Ps: Se hai un blog, potresti lasciarmi il link?

Alessandro ha detto...

Nessun blog, mi spiace, metterò qualche commento sul tuo e spero siano di gradimento.
Ciao.

bill ha detto...

certo che è un dilemma... la tetta naturale ha sempre un suo perché, ma se poi la gravità ha la meglio perché non un bel capo di biancheria...ma il wonder breast noooo! non fai prima con il silicone?... e poi, una cosa mi chiedo...perché "tenere fuori dalla portata dei bambini" e "non superare la dose giornaliera consigliata"...cosa potrebbe succedere?
...ma quanti perché

Cate ha detto...

@Alessandro:
Grazie.
Mi farebbe molto piacere.
:)

@Bill:
Sarà che a me la parola silicone fa pensare a Saratoga il silicone sigillante che mi blocca nella doccia per mano del solito agente segreto...
Ma io il silicone proprio non lo digerisco!

I bambini con le tette ci starebbero proprio male, presumo.

E superare la dose giornaliera consigliata comporterebbe un esercito di maggiorate incontrollabili, la vera arma di distruzione di massa per l'attuale corsa agli armamenti!

D'altronde Jo Squillo docet:
"Urka, che bombe!"

Cate ha detto...

O era Sabrina Salerno?

O Santina Palermo?!

http://www.youtube.com/watch?v=Jvx36-jROZg

squitto ha detto...

eh già, pensa se ad un certo punto davvero dovessero scoppiare.
Mica si sa come va davvero a finire eh.

Aggiornamento: ho messo il neurone in disintossicazione coatta.
Adesso deve farcela da solo. Pilloline stop. Sono due giorni che strilla, ma non mi farò impietosire.

(PS: Che esame era?)

Gatto Silver ha detto...

Ma Oliviero Diliberto si mette a vendere 'sta robBa?!?!

Cate ha detto...

@squitto:
Bisognerebbe chiederlo a Carmen di Pietro!
Il neurone non può disintossicarsi: ci è caduto da piccolo come Obelix, nel viagra.

Per l'esame dovevo inventare la cucina del futuro...
Ho immaginato di progettarla per un co-housing.
Trattasi di un tipo di comunità plurifamiliare autogestita che condivide servizi e spazi comuni, oltre che momenti di socializzazione.
Una specie di comune borghese.
Solo un pò più sobria.

@gatto silver:
Peccato che su di lui l'autosperimentazione abbia prodotto solamente un vistoso ingrossamento dei padiglioni auricolari!
:O

Anonimo ha detto...

sostenere senza comprimere
una missione pedagogica, praticamente

squitto ha detto...

Ecco, mai scorrere i commenti la mattina prima di aver scammellato adeguate quantità di caffè:
quando ho letto la "cucina del futuro" l'ho intesa nel senso di gastronomia (sai che i futuristi avevano applicato i loro principi anche alla gastronomia...).
Ma è durato poco.
Poi sono passata immediatamente a riflettere sulla Comune borghese e sulla Rivoluzione Francese.

Buondì (nel senso di buongiorno)...

Cate ha detto...

@anonimo:
Pensa che io avevo sentito parlare al massimo di compressione graduata dei collant!
Questo intento lo definirei "a pancera".

@Squitto:
F T Marinetti qui non attacca...
Non posso immaginarmi una pietanza futurista.
Mi fa pensare al pollo che sapeva di dado in una famosa pubblicità... anche se, forse, in quel caso, trattavasi di cubismo.

La comune borghese in questone è principalmente un mezzo per avere a disposizione più servizi pagandoli di meno.
Così almeno sono le proposte che ho visto io in Italia.
All'estero si avvicinano di più al modello della comune.
Non so cosa sia meglio.

Buondì anche a te(la merendina)!

Marcello ha detto...

Beh spero che l'esame sia andato bene...per il resto, è il contenuto che conta no? ;)

Cate ha detto...

Benissimo l'esame, e le tue le definirei considerazioni di spessore, oltre che di taglia!
;)

branzino ha detto...

voto per libere e belle... tanto quando togli il wonderxxx ritornano alla forma naturale...ehehhehe

Cate ha detto...

Adesso conosco anche il tuo lato hippie!
;)