lunedì 20 agosto 2007

TERRORISMO PSICOLOGICO

Quando sei single la percentuale di coppiette picci picci che incontri per strada è in controtendenza rispetto alla media nazionale.

Più il tuo fegato si spappola insieme ad altre frattaglie sentimentali,
più le endorfine altrui ti feriscono il bulbo oculare.

Gli amici accasati spuntano come champignon di sottobosco.

E pontificano.

Pontificano come se non sapessero che in fondo è mera questione di quarti posteriori, trovare o meno la persona giusta.

Poi arriva anche per te la storia importante.
Entri a far parte di diritto dell'odiosa categoria,
per una sorta di automatico nonnismo rituale.

Per un po' di anni, coppia perdurando, sei a posto.
Ti confondi nella massa.
Ci sguazzi nonostante tutte le tue stranezze.

Puoi resistitere bene all'epidemia di matrimoni.
Ai "si" compulsivi.
Puoi fare le tue scelte.
Rimandare il rimandabile.
Dribblare le aspettative altrui.
Il cui ordine logico, man mano perde di senso.

Arriva però il momento in cui tutti i pargoli vengono a te.
A qualsiasi ora del giorno o della notte.
E tu non sei una gommosa alla frutta.

E' successo anche a me.
Ad un certo punto, l'incantesimo si è rotto:
gli altri champignon hanno figliato irresponsabilmente, all'unisono.

Nessuno più mi chiede quando mi laureo.
Che lavoro voglio fare.
Quando mi sposo.

Vogliono tutti sapere a che università manderò i miei quattro figli.

12 commenti:

tam ha detto...

è triste ammetterlo, ma ti capisco.


(e non sono mai partita)

S.B. ha detto...

QUATTRO ?? :-o E la peppa ! :-D

gattarandagia ha detto...

beh ... all' anima!
sei tornata con un argomento ben peso, sul quale proprio non riesco a scherzare.

io pensavo di avere tutto il tempo del mondo per figliare, salvo poi sbattere la faccia sul fatto che non avevo più tempo ed il mio corpo aveva deciso altrimenti.
per mia fortuna le amiche più prossime stanno come me (hai presente la generazione delle donne in carriera, beh, noi).

scegli quello che il cuore e la testa ti dicono, ma dai un po' più retta al cuore: la testa si fa un sacco di problemi, veri, reali per carità, ma bisogna essere anche un po' incoscienti per riprodursi.

Gatto Silver ha detto...

Quattro?
Università?
Ti costa un fischio, La Sapienza quest'anno so' 1200 euri a cranio!

Cate ha detto...

@Tam:
Che poi sono tutti disperati, sti' funghetti allucinati, con gli occhi rossi per il sonno perso e le orecchie perforate dai pianti dei loro piccoli eredi.

Non suscitano propriamente invidia.
:)

@s.b.:
Molti decidono anche quanti devo sfornarne.
E in che ordine.
Di solito rispondo con una espressione angosciata.
:)

@gattarandagia:
Il cuore mi dice che l'orologio biologico è in ritardo.
La testa non è ancora pervenuta.

Prima o poi mi riproduco, ma preferirei laurearmi e trovare un lavoro, per cominciare.

Giusto per non farli vivere di solo amore, sti' monelli.
;)

@gatto silver:
Allora mi toccherà mandarli a calci a lavorare in miniera.
;)

Anonimo ha detto...

Mia sorella e' nella stessa situazione e fa l'unica cosa decente che possa fare: se ne frega altamente e anche allegramente!Maryanna

kabalino ha detto...

odio il picci picci...da sempre...orgoglio single per un mondo migliore...e meno densamente abitato!

Cate ha detto...

@Maryanna:
Infatti il più delle volte reagisco con un sorriso ebete.
Poi biascico qualcosa sul buco dell'ozono e invoco l'infermità mentale.
Di solito funziona.
:)

@kabalino:
Benvengano i pargoli e le coppiette moschicide!

Pur di dotare i primi di silenziatore incorporato e i secondi del minimo sindacale di senso critico.

Ma forse è chiedere troppo.
;)

lacolf ha detto...

una mia amica ne ha quattro!!! gli ultimi due gemelli, la sorpresa inaspettata... e pensa che ne potrebbe fare un'altra decina visto che ha solo 30 anni! Le invidio solo il fatto che tre sono femmine! :-)))

Cate ha detto...

Troppa grazia.
Dovrà accendere un mutuo all'inizio di ogni anno scolastico.

E chiuderne un paio in convento:
anche i matrimoni costano troppo.
;)

Bestès Lone Wolf ha detto...

Dove li mandi all'università??!

I tuoi conoscenti sono indietro: io per i miei ho già persino esercitato l'opzione per il TFR...

Cate ha detto...

@bestès lone wolf:
Temo che la scuola radioelettra sia il massimo che mi posso permettere...

Saranno lupacchiotti fortunati, allora!
;)