domenica 16 settembre 2007

MI CHIAMO CATE, E SONO UNA BLOGGERIZZATA


Vi ho fatto credere di aver fatto un mucchio di cose, negli ultimi dieci giorni.
In realtà ero in una lussuosa clinica californiana, a disintossicarmi.
I commenti che lasciavo in giro erano soltanto il mio metadone personalizzato.

Non è stata una passeggiata di salute.
Ho visto persone ridotte peggio di me dalla dipendenza.

I medici fornivano pastelli colorati e penne d'oca per stimolare le compromesse capacità calligrafiche dei pazienti.

I più disperati reagivano cercando di inserirli in qualsiasi orifizio disponibile,
manco fossero chiavette usb.
Oppure ne sbattevano la punta contro un muro,
per poi lamentarsi per la mancata apertura di una finestra.

I malati scrivevano post in posti impropri.
Alcuni addirittura sulle tovaglie, con gli avanzi della cena.
Ho visto più di un inserviente pestato a sangue al grido:
"Stiamo aspettando i commenti".
Solo perché aveva timidamente manifestato il desiderio di sparecchiare.

I twitters facevano casta a sè.
Seduti in circolo.
Con lo sguardo assente di chi ascolta random.
Le loro discussioni si configuravano come veri e propri dialoghi dell'assurdo:
ogni tanto uno si alzava in piedi e rispondeva ad una frase di mezz'ora prima.

Il più carismatico, il twitter onanista,
non seguiva nessuno, ma sproloquiava a vanvera.

Quello ninfomane, invece, seguiva tutti.
Ma a lui non lo seguiva nessuno,
perchè in fondo spammava come un dannato.

Le risse tra bloggers erano all'ordine del giorno.
Ci accusavamo in continuazione di plagio.
Ci insultavamo ferocemente fino al sedicesimo antenato,
storpiandoci vicendevolmente il nick.
Io stessa sono stata più volte chiamata Catebomb, Catetont, e quant'altro.

Per non parlare dello spionaggio industriale.
Roba machiavellica ad alti livelli.
Questo post in realtà (qui lo dico e qui lo nego)è interamente copincollato dal tovagliolo di una blogstar che resterà rinchiusa fino al 2009.

Il momento clou erano le sedute di auto aiuto.
Venivano fuori tutte le perversioni.
I segreti più inconfessabili.

C'erano gli schizofrenici, che si commentavano da soli con altri nomi.
Facendosi i complimenti, ma anche autoinsultandosi, a volte.

C'erano quelli che sentivano la mancanza delle faccine nella vita reale,
e quelli che odiavano,
nell'ordine:
le faccine,
gli amanti delle faccine,
e a volte anche i medici,
se li sorprendevano a fare una faccina.

Io ho dovuto confessare l'inconfassabile.
Ma questa esperienza mi ha insegnato tanto,
e voglio farvene partecipi.

Mi chiamo Cate, e sono una bloggerizzata.
Sappiate che amo restare in pigiama tutto il giorno,
non sono in grado di stare ferma mentre parlo al telefono,
e in mancanza di chewingum,
mastico la carta scottex.

Quella senza conservanti, però.

41 commenti:

Gigi Cogo ha detto...

Bellissimo, complimenti!
Mi sto ancora sganasciando.
Forse dovevi dire che a volte fra Categong e Catepol rispondiamo a una invece che all'altra :-)

catepol ha detto...

prevedo scambi di identità
personalità raddoppiate
confusione nei lettori onanisti

...per il nome che posrtiamo eh mica per il post...chapeau ma grande

blusfumato ha detto...

ghghgh.. sei spettacolare!!
Ma quanto sto ridendo? :-))

markingegno ha detto...

ma sei sicura che la terapia abbia avuto successo?!?
:)

Cate ha detto...

@gigicogo:
Pensa che io l'ho scoperta il giorno che sono entrata in twitter.
E il bello è che non mi chiamo neanche Caterina!
:-D

@catepol:
Cielo, no!
Non voglio essere il fake di Catepolla.
;)

@blusfumato:
Grazie, collega.
Guarda che ti ho riconosciuto anche sotto i baffi finti.
Eri l'unico a parlare di colori, anzichè di commenti.
;)

@markingegno:
In realtà ero lì per conto di Lucignolo.
Ma non diciamolo troppo in giro.
:)

Gelatoallimon ha detto...

Beh, Caterina, ti é andata ancora bene che non sei finita a catechism.
amen

giudaballerino ha detto...

Io sto cercando di disintossicarmi dal blog facendo uso di eroina, spero mi aiuti :D

hermansji ha detto...

Non è che mi hai convinto però... sicura che non stavi giocando da qualche parte a fare la 007 blogger ? Bond Catebond!! :)

.:. hermasji

kabalino ha detto...

cate, tu lo sai che per me sei una blogstar...dai, forza, esci dal tunnel...che se esci ti porto a vedere le anatre del delta...e che diamine.
Il tipo che legge il giornale assomiglia al mio amico invisibile.

Marina ha detto...

c'è anche un test per testare la dipendenza, per chi avesse il sospetto... http://mingle2.com/blog-addiction

Scuola di ladri ha detto...

siamo tutti bloggerizzati. dobbiamo aiutare chi non lo è ancora..

alesstar ha detto...

ennòpperò. lo scottex no.

signor ponza ha detto...

Twitter è la patria degli onanisti.

Cate ha detto...

@galatoallimon:
Quella è un'altra storia, gelatoallozafferano.
:D

@giudaballerino:
L'importante è crederci.
:-I

@hermansji:
Sarai eliminato, per questo.
Ma tu già lo sapevi, vero?
;)

@kabalino:
Non ci vengo con te a vedere le anatre, che poi tu sai tutti i nomi e io ci rimango male come tua sorella.

Il mio amico ultraman è meglio del tuo amico invisibile...

Che la mattina si legge il giornale senza fare neanche due chiacchiere.
;P

@marina:
Il test non funziona:
Sono addicted solo al 55%.
Oppure la clinica era fenomenale.
:-O

@scuola di ladri:
Acc... Citazione colta
Matteo, Marco, Luca o Giovanni?
;)

@alesstar:
Lo so.
Sono cose brutte.
A volte anche la pergamena,
nei momenti di nostalgia.
:)

Cate ha detto...

@signor Ponza:
Allora prevedo a breve la prima giornata dell'orgoglio onanista.

Il baziga day.
;)

AmosGitai ha detto...

:)
Realmente divertente!!!
A volte la realtà può essere davvero resa divertente!!!
Pagare e farsi rovinare le vacanze: ADESSO BASTA!

Galadriel ha detto...

almeno è senza conservanti ;)

alesstar ha detto...

mmm la pergamena però è già meglio, essendo vecchia e stagionata ha anche più sapore...

Sir Drake ha detto...

Frequento blog e twitter da pochi mesi, ma dopo aver letto questo post inizio seriamente a preoccuparmi per il mio equilibrio psico-fisico.

kkvnosai? ha detto...

knvasòn vc sv+pkoks csaapwq'a SDFP sadfphi vpjgfaa, JHAHDFVVVVV!!!!!!!
(m'è venuto così e basta, scusa lo sfogo)

Velenero ha detto...

Mi sto rotolando per terra dal ridere... :)

Cate ha detto...

@amosgitai:
Non si ride delle disgrazie altrui.
;)

@galadriel:
E bada bene, anche senza coloranti.
Non mi faccio mancare niente.
:)

@alesstar:
Buongustaia!
;)

@sir drake:
Se riesci ancora a sbattere le palpebre simultaneamente, dovresti essere ancora relativamente sano.
:)

@kkvnosai?
Non ho capito, le passo mio marito.
:)

@velenero:
Spero che il pavimento sia pulito, almeno.
:)

S.B. ha detto...

BRAVISSIMA ! :-D

kabalino ha detto...

cate privarsi della conoscenza delle anatre é uno di quegli errori che non andrebbero fatti...cacc*io, che cu*o! ultraman é tuo amico....fortunella...me lo ricordo veloce più di una score**ia; é ancora così o si é acciaccato?

Marcello ha detto...

Il post è divertente e godibilissimo, come tutti i tuoi post, ma penso che tu non sia andata troppo lontano dalla realtà: c'è davvero gente che si incavola se un altro blog prende più commenti, e che se ne sta lì tutto il giorno a controllare le visite al proprio blog, il contatore dei commenti, ecc.
Ops scusa devo riandare mi sembra che da me abbia commentato qualcuno! ;)

Baol ha detto...

Grandissima!



Senti...ma non è che mi passeresti l'indirizzo della clinica..ehm perchè...sai


Mi chiamo Domenico, ho 31 anni e sono un bloggerizzato :(

Cate ha detto...

@s.b.:
Grazie.
:)

@kabalino:
Non mi sarei mai aspettata cotanta volgarità da te, ca§§o.
Le anitre stanno bene nel lago e nel wc.
Poi possono chiamarsi anche Gina o Luisa, francamente me ne infischio.
Ultraman ha una nuova badante.
E la libertà condizionale...
Ad ognuno i suoi guai.
;D

@marcello:
Perchè, esiste anche gente che NON lo fa?!
;)

@baol:
Purtroppo sono al completo dopo quell'ultima carovana di bloggers colombiani tagliati male.
:D

kabalino ha detto...

nei momenti di grande fragilità dico sconce§§e...scusa...ho paura delle anitre wc e non ho mai capito che verso fanno.

gattarandagia ha detto...

mmmh ...
sono post come questi che mi danno il senso del tempo che passa.
a parte il paragrafo conclusivo, che ho capito e condivido quasi in pieno (invece dello scottex, io mastico le labbra), per il resto non so neppure di cosa tu stia parlando ...

a proposito ... ;-) :-( :-*

Mimmo ha detto...

cavolo...complimentoni.

descrivi bene l'ambiebnte che si respira in questi nuovi centri di recupero.

Ti ricordi di me?
ero quello che scriveva post sulla carta igienica.

ciao! ;)

alicesu ha detto...

meriti l'oscar per il miglior post del giorno!

Gatto Silver ha detto...

Telefono?
Ci parli al telefono? :-O
Io lo chiamavo accoppiatore acustico tanto ero bloggherizzato...

Stefigno ha detto...

ahahahahahahahha, bello bello bello bello !!! divertente !!! :-)

Lupo Sordo ha detto...

Ho bisogno dell'indirizzo della clinica!!!

Cate ha detto...

@kabalino:
Ti perdono.
Le anitre wc fanno il verso alle anatre vere, of course.
;)

@gattarandagia.
Spero le labbra degli altri...
Comunque non capire non è grave, in questo caso:
vuol dire che sei ancora indiscutibilmente sana di mente.
:)

@mimmo:
Certo che mi ricordo di te.
E anche della triste fine che poi hanno fatto quei poveri post.
:P

@alicesu:
Tu dai un duro colpo alla mia disintossicazione.
:)

@gatto silver:
Accoppiatore?!
Pervertito!
:)

@stefigno:
:)))

@luposordo:
http://www.bloggerizzati.com
;)

Amaga ha detto...

Mi chiamo Amaga e sono un ex twitter-dipendente, ho smesso da un mese e mezzo come si può vedere dalla data del mio ultimo post. Non sono ancora nel tunnel del blog.. ma sto lì sulla soglia.
Complimenti CateGONG :)

Tzugumi ha detto...

...io lo sapevo, l'avevo sempre sospettato....

Romins ha detto...

Mi sa che ti abbiamo persa... E comunque ero io che ti chiamavo Catetont!

Cate ha detto...

@Amaga:
Ciao Amaga.
;)

@Tzugumi:
Vedi?
E' tutta colpa tua, che mi fai uscire con certa brutta gente...
;P

@Romins:
Nanarananà
Nanarananà
Nanaranaranaranaranarananà!
Il mio nome è
Gong
Cate-Gong.
:D

Vax ha detto...

Molto brava, complimenti!!!

Effettivamente ci sono giorni in cui la dipendenza dal/dai Blog si fa sentire......

Cate ha detto...

Se sono solo giorni, allora non sei ancora davvero bloggerizzato fino in fondo.
:)