mercoledì 26 settembre 2007

LA CAFFETTIERA DELL'ARCHITETTO

Perchè si sa, gli architetti sono una categoria di masochisti.
Ma anche di poeti, santi e vaneggiatori.

Sto sfogliando questo libro.

Curiosando in rete ho trovato una serie di oggetti introvabili davvero succulenti.
Alcuni sul sito di Jacques Carelman.
Altri sui siti di chi a Carelman si ispira lanciando concorsi di idee.

Come tutti sanno, il mio indirizzo di laurea è in disegno industriale.

"Io ne ho viste cose,
che voi umani non potreste immaginarvi.

Maggiolini Volkswagen diventare gommoni
al largo dei bastioni di Orione.

E ho visto distese inutili di fibre ottiche
balenare nel buio vicino alle porte usb di Tannhäuser.

E tutti quei disegni andranno perduti in soffitta...
come pixel nel refresh.

È tempo...di costruire."

29 commenti:

tam ha detto...

me gusta Carelman, me gustas tú.

ex-architetto ha detto...

tu non li conoscerai perchè sei piccola, ma ti consiglio di cercare gli oggetti inutili di jacovitti che erano disegnati sui diari vitt

Lupo Sordo ha detto...

Ho dato un'occhiata agli Oggetti introvabili... Voglio a tutti i costi i polimartelli!

tam ha detto...

autoritratto?!
accidenti, anche 'sta volta hai fatto centro...

bacio,
tam

tam 2 ha detto...

[il mio oggetto preferito è l'ombrello (sopra) per riparare dalla pioggia l'ombrello (sotto): perché nessuno ci aveva pensato prima??]

Baol ha detto...

sìiiiii la caffettiera per scottarti
solo un architetto....

kabalino ha detto...

Io ero rimasto alla caffettiera di Aldo Rossi per Alessi, che poi tutti i miei librini del desigggn ce li ho pure, che prima mi veniva pure l'entusiasmo...ma adesso il desigggn mi sembra un piano diabolico per annebbiare le menti...che mica c'é una strada verso la perfezione della forma...no,no...qui ognuno va a random, che non si sa più che si stia ricercando...che a ricercare così son buoni tutti...che uno dice: va bhé ricerco il bello...sì ho capito ma il bello quale? il bello dove? Qui é un casino che fa venir l'ansia...

(scusate lo sfogo contro l'archicategoria dalla quale escludo cate che lei é una blogstar, che é un'altra roba rispetto a quegli sbruffoni delle archistar, oh!)

giudaballerino ha detto...

ehehe, hai proprio ragione, con la tua conclusione hai confermato che gli architetti sono anche poeti (e citazionisti :P)
p.s. mi hanno obbligato a fare un meme e ho parlato del tuo blog ;)

gattarandagia ha detto...

ehm ... tra gli oggetti introvabili c' è anche la chiave per aprire il sito di Carelman.

Cate ha detto...

@tam:
A me me gusta baillar el bimbo vuelta...
Ma questa è un'altra storia!

@vario:
Ti stupirò dicendoti che me lo ricordo, jacovitti.
Lui, i suoi cow boys e i salamini con le gambe.
Era nel corriere dei piccoli?
:)

@luposordo:
Art attack ha deviato molte menti.
;)

@tam:
Acc...
:-*

@ancoraTam:
Perchè non c'era la canzone di Rihanna.
;)

@baol:
Eh!
Ma anche certi geometri, ti assicuro.
;)

@kabalino:
Il libro è proprio contro il design bello e basta.
L'ha scritto uno psicologo.
Spiega come progettare oggetti facilmente compresibili in fase d'uso dagli utenti medi.
:)

@giudaballerino:
Grazie della citazione.
E grazie di non avermi "incatenato".
:)

Cate ha detto...

@gattarandagia:
Acc.
Ci mette un po' ad aprirsi, la pagina, e una volta aperta va ingrandita.
Non so per quale motivo.
:)

kabalino ha detto...

Io devo chiedere scusa a tutti, che a volte faccio gli sfoghi senza guardare bene...e adesso che ho guardato un pò di sito di questo carelman sono rimasto senza parole...che se prima l'uomo mi sembrava uguale a una formica adesso non basta più un semidio per paragonarlo...e per me il genio applicato all'inutilità é una delle cose più meravigliose che esistano...che ho deciso di fare il desigggner dell'inutile per il resto dei miei giorni. Mi son preso una cotta per la racchetta tennis-baloncesto e il pettine per calvi...che quando le ho viste sono stato falice di appartenere al genere umano.

M0rg4n4 ha detto...

io voglio gli orecchini con le orecchie... ultimamente ci sento poco.. potrebbero fare al caso mio... uhm...

cesú.. e mi lamentavo io quando lavoravo a DMAIL... queste cose sono ancora + inutili...

Saluti, M0rg4n4

Gelatoallimon ha detto...

Tannhäuser? Sei anche wagneriana oltre che psichedelica?

gattarandagia ha detto...

marò, gelatoallimon!!!

come hai fatto a sfuggire a bleid ranner?

Alderaban ha detto...

Il futile e l'inutile marcano i tempi...:)))

Cate ha detto...

@kabalino:
"genio applicato all'inutilità" è una definizione da applausi.
:)

@m0rg4n4:
Adoro le cose inutili: sono un lusso supremo.

E come fai poi, se gli orecchini si prendono gli orecchioni?
;)

@gelatoallimon:
Direi che al limite posso aver storpiato una battuta a la Cosa dei fantastici 4(E' tempo di distruzione).
;)

@gattarandagia:
Credo che gelatoallimon scherzasse...
Stanotte conterò le pecore elettriche.
;)

@aldebaran:
Ma i tempi segnano lo stesso!
;)

vario ha detto...

non ricordo se era anche nel corriere dei piccoli; il cow boy si chiamava Cocco Bill e ora lo disegna ancora il figlio di Jacovitt

el Niño ha detto...

beh, utile la caffettiera fatta cosi!!!

branzinoalsale ha detto...

bello... avevo fatto pure io un post sulla caffettiera del masochista...

buon weekend !
un sorriso

Alessandro ha detto...

Ma tu! Ma quando fai un cambio di residenza?

lacolf ha detto...

una volta stavo per comprarlo (il libro), me l'avevano consigliato (un desiner matto)... ma non avevo fatto i conti con le farfalline che uscivano dal mio portafogli! ;-)

Cate ha detto...

@vario:
http://marcobar.outducks.org/Fumetti/IndiceJac.html
;)

@el Niño:
E anche funzionale, essendo stato creato per gente a cui piace soffrire.
:)

@branzino:
Il link, voglio il link!
:)

@alessandro:
La speranza è l'ultima a morire.
Io tengo duro.
;)

@lacolf:
Io l'ho preso in prestito dalla biblioteca di facoltà.
;)

Marcello ha detto...

Io ero fermo al ventre dell'architettooooo! :))

Cate ha detto...

@marcello:
Vizioso!

acquadistillata ha detto...

"la caffettiera del masochista" è stato uno dei miei incubi per tutta la durata del secondo anno: l'assistente della prof me ne ha parlato fino allo sfinimento che mi ha portato a leggerlo. Ammetto che mi è piaciuto un sacco, aveva ragione lei. ;-)

Cate ha detto...

Ora invece mi tocca leggere un libro sulla sostenibilità del prodotto industriale...
Mamma che noia.
:-)

Romins ha detto...

L'immagine l'ho capita adesso..
PRONTO?!?!?

Cate ha detto...

Acc...
Tu mi preoccupi.
;-D